10/07/14

Il mese di luglio inizia con buone aspettative ma già alla prima uscita (2/07) mi trovo alle prese con il riacutizzarsi del problema al bicipite femorale, dopo circa 6 km dal via. Rientro al piccolo trotto chiudendo l’uscita di 8,55 km in 48’43”19. Il 5 esco con Alex. Prima parte molto tranquilla verso Cisano, poi quando Alex finisce proseguo ma senza esagerare con un totale di 6,72 km in 39’52” senza particolari dolori. Il 7 altra uscita di mantenimento in pausa pranzo: 7,77 km con passaggio dalla Baia del Vento e dalla Gardiola e rientro da San Felice, sotto un sole caldo e con tanta umidità (tempo 46’07”). Il 9, confortato dalle discrete sensazioni dell’ultima uscita decido di allungare un po’ e così dopo essere passato da Cisano e dal Colombaro (via S.Igaro) transito da Villa di Salò scendendo sulla ciclabile dal campo utilizzato nella gara del 2/06 seppur con qualche difficoltà causata dall’erba alta. Rientro da Campoverde di buona lena con chiusura dei 12,71 km in 1.12’31”39 (5’42”36 al km) anche se sul finale si è ripresentato un dolore dietro il ginocchio destro. Speriamo bene http://connect.garmin.com/activity/538021398

Annunci

30/06/14

Gli ultimi giorni di giugno hanno visto parecchie uscite ma anche un problema alla gamba destra. Lunedì 23 ultima uscita stagionale di “Corri x Salò” al porto di Portese (km 9,15 molto tranquilli in 53’42”), martedì 24 vado da Portese a Salò per la riunione alpini di corsa, ma devo rinunciare al previsto ritorno sempre di corsa causa un forte temporale (km 5,2628’07”195’20”76 al km) mentre mercoledì 25 uscita di 7,31 km in pausa pranzo tra San Felice ed il Colombaro (39’45”245’26”30) cercando di fare delle variazioni di ritmo ad uso staffetta degli alpini in programma sabato 28. Venerdì 27 parto da Roè Volciano in direzione Sabbio Chiese ma dopo poco più di un km sento una fitta al bicipite femorale destro. Rallento un po’, mi fermo, lo massaggio e poi riparto. Seppur con un certo fastidio metto insieme 12,19 km in 1 ore 08’01”97 a 5’34”86. La sera il dolore è parecchio forte e cerco di tamponare con la solita pomata. A Casto sabato 28 approfitto del riscaldamento per visionare il percorso della staffetta che pur essendo corto (2,76 km) si presenta particolarmente impegnativo con un D+ di 91 metri. Il dolore va un po’ meglio e quando ricevo il cambio dal mitico Roby Don parto abbastanza deciso. Salto subito un paio di concorrenti partiti poco prima di me e dopo qualche centinaia di metri ne passo un altro. Proseguo sulla strada per Alone con due concorrenti a ridosso e malgrado un tratto in salita davvero impegnativo non mollo e riesco a distanziarli. Supero bene la seconda salita ed al temine della ripida discesa, nei pressi della chiesa intravedo altri concorrenti, avanti un centinaio di metri. Uno lo passo sulle faticosissime scale in salita, uno mi scappa via mentre il terzo lo raggiungo dopo la discesa finale, nell’affrontare il tratto in falsopiano che porta all’arrivo. A questo punto ce la metto tutta e mi lancio verso l’arrivo superando di slancio l’altro concorrente e non mollando fino all’arrivo dove chiudo la mia fatica in 14’54”79 con una media di 5’24”20, davvero un bel passo in considerato il percorso.

Il dolore si è ovviamente ripresentato ma non mi ha impedito di correre abbastanza bene. http://connect.garmin.com/activity/538021495 . Lunedì 30 esco molto cauto per un giro della Baia anche troppo veloce per le mie condizioni, che completo in 36’02” (6,515 km) senza avvertire grossi fastidi. Chiudo il mese di giugno con 127,434 km in 14 uscite, con una flessione di circa 20 km rispetto al 2013 causata più che altre dalle mancate uscire al mare.