15/12/13

Dopo una buona settimana una ricaduta mina le mie ritrovate certezze. Lunedì 9 sera a Corri x Salò le scorie del lungo domenicale si trasformano in fastidioso dolore all’altezza del tibiale anteriore. Chiudo l’uscita di 6,63 km quasi zoppicando in 41’19”. I giorni successi il dolore fatica a diminuire ed aspetto fino a sabato 14 prima di riprovare a correre. Risultato poco incoraggiante tanto che dopo aver fatto 7 km mi devo fermare al Colombaro per un fortissimo dolore al polpaccio, una via di mezzo tra un crampo (mah) ed una contrattura. Probabilmente la corsa di quest’ultimo periodo è stata gioco forza non lineare e sono andato a sollecitare eccessivamente zone che di solito non stimolavo. Rientro a casa con tanta frustrazione e zoppicando: 7,63 km in 45’12”. Non credo sia una vera e propria ricaduta, dato che i dolori sono in zone diverse dal polpaccio vero e proprio, ma inizio a pensare che il muro dei 1.500 km annui resterà invalicabile, dato che ne mancano ancora 25 e che questa settimana ne ho raggranellati solo 14 e con problemi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...