31/08/09

Agosto è per me e la mia famiglia il mese delle vacanze estive. Quest’anno abbiamo programmato il tanto agognato viaggio in Francia per visitare i castelli della Loira e la Bretagna. Per la prima volta porterò con me in viaggio scarpette ed abbigliamento da running. Il mese “corsaiolo” comincia il 2 agosto a Navazzo di Gargnano dove partecipo alla non competitiva che si svolge nell’ambito della X Miglia del Garda ( www.diecimigliadelgarda.net/ ) organizzata dall’amico Aurelio Forti.

Navazzo 08.09

foto di gruppo atleti Robur Barbarano a Navazzo

Malgrado un percorso corto ma “rognoso” con poco piano ed abbastanza salita (oltre che una discesa ripida e spacca-ginocchia) completo i 5,6 km in 28’13” (5’02” al km) rimanendo quasi stupito. Il 4 c’è tempo per un giro alla Baia e poi venerdì 7/08 partiamo con il nostro camper verso la Francia. Il 9 mattina, per sgranchirmi dopo la giornata precedente passata a macinare chilometri, di buona mattina esco a correre a Bourges www.bourges-tourisme.com/langues/it-index.php  E’ la prima volta che corro all’estero e lo sgambettare per le vie del centro storico e nei giardini della cattedrale,

mi regala sensazioni piacevoli, acuite dall’orario e dalla poca  gente in circolazione. Mi fermo dopo 5,3 km corsi in 30’10” più che altro perché mi aspetta un’altra giornata di viaggio e non voglio essere troppo stanco. Il 10/08 siamo nella Tenuta Nazionale di Chambord  www.chambord.org  e dopo aver visto il parco e i vialetti sterrati che corrono in ogni direzione, decido che l’indomani mattina non posso che calzare le mie scarpe da corsa.

Esco dal camper alle 7 ed inizio a percorrere in lungo ed in largo i sentieri ed i vialetti del parco. Costeggio il canale navigabile e passo all’interno del piccolo borgo. Non mi allontano troppo per non rischiare di perdermi ma riesco ad assaporare il gusto di una corsa nella storia.

Potrei essere tranquillamente in secolo diverso. Nessuna macchina, due o tre camminatori mattutini ed il castello che mi sorveglia sornione. Che flash! Bellissimo! Alla fine 8,44 km in 47’49”. Due giorni dopo siamo a Champtoceaux, un paesino sulle rive della Loira, che stiamo seguendo verso il mare, lì attirati per l’area sosta camper, nella quale, come nelle migliori barzellette passano la notte insieme un camper italiano (il nostro), uno tedesco, uno francese ed uno inglese. Sempre di mattina a buon’ora (per me) scendo dal camper per la mia corsa trovandomi a sorpresa immerso in una fitta nebbia, con pioggerellina annessa.

Non demordo e dopo essere sceso al fiume (il paese è arroccato su un costone) risalgo al paese chiudendo i 5,8 km in 34’ netti. Per ferragosto siamo a La Turballe  www.tourisme-laturballe.fr , piccolo paese di pescatori

il porto di La Turballe

il porto di La Turballe

sulla costa della Bretagna, e cosa c’è di meglio di una corsa per festeggiare? Essendo fermi in campeggio non devo per forza uscire presto e di conseguenza evito una levataccia. Il 15 salgo verso nord tra casette dal tetto spiovente direttamente sulla spiaggia incrociando altri runners, correndo per 58’32” (10,03 km) mentre il 16, seppur con grossi problemi di vesciche (regalo dell’uscita di ieri e delle mie Nike) percorro 7,1 km in direzione sud in 40’47”.

La settimana successiva non riesco a correre, un po’ per lo stato dei miei piedi, un po’ per i ritmi del nostro viaggio e per i luoghi non troppo adatti in cui pernottiamo, ma il 22 mattina, nella più famigliare Montgenevre  www.montgenevre.com a quota 1.860 (prima corsa in altura) mi concedo una bella corsa dall’area sosta

posta nei pressi dell’ex dogana Francese fino ad un punto panoramico verso Briancon posto sul “Chemin du Bois de Sestriere”.Non tengo un gran passo (8,25 km in 48’58”) ma correre tra questi boschi è davvero fantastico, una degna chiusura di due settimane di vacanza davvero super.

Nell’ultima settimana del mese inanello 3 uscite a San Felice, tornando a calzare le vecchie e strette Asics in quanto ho deciso di non farmi più martoriare i piedi dalle Nike. Chiudo il mese con 78,3 km frutto di 11 uscite, di cui ben 6 in Francia.

31/07/09

Il mese di luglio si apre il giorno 1 con una sessione in pista a Salò. 8 km per ben cominciare, al passo medio di 5’40” al km. Il mese scivola via con le solite uscite sui 6/7 km e con due uscite di 10,6 km su percorso “Baia & Colombaro”. Niente di particolare da segnalare, ne in positivo ne in negativo, anche se l’insofferenza nei confronti delle mie Nike Pegasus comincia ad aumentare. I chilometri mensili tornano a salire: 81,2 in 11 uscite.